COS’È “L’ARTICA”?

L’ARTICA

“L’Artica” è una Cicloturistica per Bici d’Epoca che si snoda sulle strade e sui sentieri dei Colli Berici (Vicenza), ma ha una peculiarità: si svolge nel freddo mese di gennaio!

Entusiasmo, passione, incantevoli percorsi e prelibatezze ai ristori sono gli elementi che hanno portato al suo successo.

Nata con la volontà di celebrare le autentiche radici del Ciclismo, ha poi trovato la sua identità nella valorizzazione del territorio e del comparto Eno-Gastronomico locale, che non teme rivali!

Non si tratta di una competizione, ma di una pedalata con biciclette in acciaio in cui è impossibile non restare ammaliati dai paesaggi e dai sapori che si susseguono lungo il percorso.

Rimanendo fortemente radicati al territorio a alla gente che vi abita, lo spirito de “L’Artica” ha contagiato gli appassionati di tutta Italia catturando anche l’attenzione europea.

SAPORI

Valorizzare il territorio e le realtà enogastronomiche del Veneto non è per noi solo un obiettivo, ma è ciò che ci ha dato la possibilità di crescere anno dopo anno; siamo, infatti, sempre più convinti che questa sia la strada giusta da percorrere.

Grazie al supporto di alcune tra le più importanti realtà del comparto enogastronomico locale, a “L’Artica” è possibile scoprire i veri sapori e le tradizioni del territorio.

Lungo il percorso sono presenti 4 ristori caratterizzati da grandi sorrisi, location uniche e i migliori piatti della tradizione. Nelle edizioni precedenti dell’“L’Artica” sono stati serviti baccalà alla vicentina, polenta, salame ai ferri, trippe alla veneta, pasta e fagioli, lesso e pearà, gnocchi alla cannella, il tutto accompagnato da Cabernet, Tai, Durello e birra artigianale locale.

 

LUOGHI

Crediamo molto nella valorizzazione del territorio, dalle fantastiche strade bianche immerse nella natura ai monumenti, ville e chiese di indubbio valore artistico.

L’Artica prevede 2 percorsi che attraversano le pianure rurali della provincia vicentina ed il meraviglioso parco dei Colli Berici:

  • Percorso Corto (25 km): percorso pianeggiante adatto a tutti i tipi di ciclisti e a tutti i tipi di bicicletta purché d’epoca
  • Percorso Classico (55 km): il vero percorso Artico sui colli Berici, con circa 500 mt di dislivello, regala splendidi paesaggi invernali.

 

EVOLUZIONE DELL’EVENTO

La prima edizione è del febbraio 2012 con 14 iscritti, ma anno dopo anno la manifestazione è cresciuta a dismisura fino ad arrivare a 750 iscritti a numero chiuso, così da garantire una qualità senza eguali.

Grazie al patrocinio della Regione Veneto ed al sostegno di importanti aziende – tra cui Banca Mediolanum, Deus Ex Machina, Canyon, Campagnolo, Athena e Cantine Vitevis – l’evento ha avuto la possibilità di svilupparsi e crescere, fino ad essere recensito dalla stampa locale e di settore (Bike Channel – SKY, Cyclist, TG3, RaiNews, Cyclinside, Il Giornale di Vicenza, BiciLive, ecc..) che gli ha riconosciuto il titolo di “più importante Ciclostorica del Nord Italia”.

L’Artica 2020 si svolgerà nell’arco di 3 giorni, lasciando così ampio spazio anche ad eventi satellite quali mostre d’arte, esposizioni di biciclette, presentazione di libri, workshop, spettacoli ed aperitivi culturali.

 

DICONO DI NOI:

“Ricetta dell’Artica 2018: 50 quintali di nebbia, 25Kg di bici x 500 e più romantici pedalatori, 500 divoratori di trippa, pan mojo, polenta e baccalà, e birrette assortite in ordine sparso, i silenziosi colli Berici addormentati attorno a Lonigo, tanta bella gente che ha reso questo splendido evento possibile, una volta ancora. Grazie!”

Davide Libralesso

 

“Bellissima giornata, strade e panorami pittoreschi, compagnia ottima e soprattutto l’organizzazione di tutta la manifestazione impareggiabile. Indescrivibile la bontà dei ristori. Appuntamento fisso a gennaio prossimo!”

Matteo Rava

 

“Per me è un appuntamento irrinunciabile che mi riserva sempre nuove e belle emozioni. Questa volta ho partecipato con amici alla loro prima edizione e la loro felicità all’arrivo racconta di una organizzazione generosa ed impeccabile. Ai ristori sono stati serviti piatti di tradizioni e bicchieri di entusiasmo!”

Mag Gio

 

“La ciclostorica più bella d’Italia. Biciclette, amicizia, tanto cibo buono e tanto buon vino. Organizzazione sempre da applausi, ogni edizione riesce ad essere meglio della precedente. Viva L’Artica!”

Daniele Cereda

 

“L’Edizione 2018 è un esempio di rara bellezza, una perla nel panorama delle ciclostoriche.
Percorsi fantastici, ristori addirittura emozionanti ma soprattutto organizzata da gente umile ed appassionata.”

Alessio Stefano Berti

 

“Una sola parola: poesia. 
Nulla di nemmeno lontanamente simile nel panorama ciclistico di questo genere.”

Gigi Ranzani